Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da novembre 1, 2014

LA VIRITA' E LU SUSPETTU (LA VERITA' E IL SOSPETTO)

Un jornu la virità ci dissi o' suspettu:- " Amicu me beddu, picchì tutti li voti la me raggiuni nun veni ricanusciuta di l'omini? Sugnu scarculata, rifiutata e puru cunnannata, tu inveci  triunfi spissu e mi fai dannu”. Ci rispusi lu suspettu :-" Amica me bedda, nun lu sai che l'omini sunnu tinti e minzugneri, nun tutti ma la maggiorparti, cu facilità e senza duluri, 'mbronghiunu puru e Santi . Pi chistu ti dicu, strinci i denti e lotta sempri".
L'eterno contrasto tra la verità e il sospetto, la menzogna.

Rita vieni.

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni



Foto web

I MOLTI SE'

Sotto il manto di cielo ammantata e sconfitta, l’anima paga piagata e percossa. Sotto il cielo scuro di rabbia, l’anima grida al verso del non consenso. Sotto la pelle arsa dal dolore, l’anima piange alla pena mai indolore!
Rita Vieni
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.

Foto web

L'ETERNO DOMANI

Ondeggiano i rami al vento e i cipressi piangono al pianto delle campane. L’aria silente non proferisce, gli occhi muti s’annegano al dolore. L’urlo percuote la gola che affranta e mesta china al comando del capo incline al sordo e ruvido dolore. Il pianto in mestizia è compagno, è dono, è il passaggio al nuovo domani che al sorriso scarno e povero incontrerà per sempre un’anima orfana. Ondeggiano i rami al vento, percossi dalla pioggia e dal mormorio della gente, le campane fermano il pianto: ecco il luogo dell’eterno domani!
Rita Vieni
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.


Foto web

BUONGIORNO AUTUNNO

Attimi intinti nei colori affrescati di un’alba appena sorta, s’infrangono al silenzio rumoroso della vita: essa rifulge e grata si avvia al giorno che si veste dei colori dell’autunno. Buongiorno autunno!
Rita Vieni

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni