martedì 29 luglio 2014

UNA GIORNATA DI SOLE

Viaggio attraverso il passato che si apre alla visione scrupolosa, alla ricerca di impronte, di parole, di sorrisi.
Il ricordo di falsi sorrisi, di spinte e burroni dalla fame non sazia, pronti ad accogliere senza rete.
Non vivide risposte e azioni, occhi e bocche ermetiche, un passato dimenticato.
La forza e la volontà impongono i passi, nella frescura dormiente, tra le scuse ricercate e sciorinate al sole e in arsura, in aridità del suolo, in adesso attivo.
Sosto per poco tra i ricordi, intaccati dalle correnti, spogliati dei petali appassiti, ancora con il timore in ombra, nella speranza dei raggi vividi frontali!
Ed è una giornata di sole che accoglie il mio presente!

Rita Vieni

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.





 

Consigli pratici per uccidere mia suocera di Giulio Perrone

Una immagine visiva, un incipit descrittivo quasi a sfiorare un futuro. Presagio? Sì, infatti, l’intreccio durante l’analisi accura...