sabato 25 gennaio 2014

CONDIZIONE UMANA

Chi decide di isolarsi, di staccarsi da dolori, ipocrisia, falsa apparenza, menzogne, decide di  non  partecipare alla fiera delle vanità offerte dai molti, perché non trova corrispondenza  nel sentire comune.
L’istinto di conservazione è in ciascuno, è roccia verso cui tendiamo, aggrappandoci  perché non riusciamo a capire e giustificare l’incomprensibile.
La povertà d’animo, la poca sensibilità di chi può ma non agisce,  alloggia in chi si aspetta tutto senza dare niente!


Rita Vieni

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.



CU’ SUGNU

Sugnu forsi cu’ furriannu cerca se stissa, o forsi cu’ ‘nqueta   cerca postu o’ munnu? Iò nun sacciu cu’ sugnu e chi vogghiu, ...