venerdì 20 giugno 2014

NESSUNO PREPARA

Nessuno ci prepara alla vita, al mondo per amore e…
Ci troviamo , tra male e bene, tra pace e guerra, tra giusto e giustizia, nel labirinto del dolore.
Confidiamo nella speranza di una tregua dal tutto perché niente rimanga immutato ai piedi della violenza, ma s’innalzi dai piedi della pace la volontà degli equi.
In questi  odierni, il pianto zampilla da ogni foro, da ogni crepa, nelle mura sempre più familiari, non da mani estranee ma da chi ha accarezzato e un giorno forse tanto amato.
Ad una nuova realtà nel desiderio incessante e alla fine dell'odio! 


Rita Vieni

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni


Consigli pratici per uccidere mia suocera di Giulio Perrone

Una immagine visiva, un incipit descrittivo quasi a sfiorare un futuro. Presagio? Sì, infatti, l’intreccio durante l’analisi accura...