martedì 20 maggio 2014

OGGI

Oggi ormai ieri, lontani nel tempo, tra amore e favola, tra emozioni e lacrime, tra vissuto protagonista o da comparsa.
  Un vissuto autentico con l’ingenuità di bambina che guarda con stupore e meraviglia ogni cosa intorno, poi tutto uguale, il corso diviene cammino e corsa, il fiato s’accorcia e la tensione in campo.
Tutto è sotto lo sguardo altrui, modificandosi  si adegua e ci si sottopone all’inevitabile circostanziale.
Ma, il ma e il se e il forse e i vediamo e i sì e i no, dubbi, certezze conferme, si mischiano in un gioco dalle carte coperte, gli assi salvano e le briscole vincono.
Oggi il vento fischia, il sole brucia, il caldo avvampa, il gelo sfiora, i giorni si susseguono imperituri, la vita sotto l’occhio attendo dei protagonisti matura in sé di ricchezze emotive.
Oggi…
 Tracce di sé, che si perdono nelle vie del tempo, la cenere smossa e la vita ad alitare!

Rita Vieni


Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.



Consigli pratici per uccidere mia suocera di Giulio Perrone

Una immagine visiva, un incipit descrittivo quasi a sfiorare un futuro. Presagio? Sì, infatti, l’intreccio durante l’analisi accura...