lunedì 11 agosto 2014

BUONGIORNO

In questa realtà sempre uguale, i riti riproposti e triti.
Il percorso prosegue, lo sbadiglio m’insegue, la noia salta e gioca tra fili d’erba assopiti.
Ma  il pensiero segue mai stanco, con indosso nuove vesti.
Vestiamoci  di colori e incontriamo ancora la speranza in un giorno di sole di un caldo mattino.

Rita Vieni

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni



 

CU’ SUGNU

Sugnu forsi cu’ furriannu cerca se stissa, o forsi cu’ ‘nqueta   cerca postu o’ munnu? Iò nun sacciu cu’ sugnu e chi vogghiu, ...