domenica 25 maggio 2014

QUANTO SILENZIO INTORNO

Quanto silenzio intorno a me.
Qui, immersa in un tempo senza confini, ripenso al tutto che mi circonda, ai tanti sogni, ai desideri esauditi e a quelli rimasti tali.
Il presente all’appello risponde gaio, sorridente ad un cielo azzurro solcato da cirri, navigato da ali che si perdono nell’infinito che s’adagia tra le onde del mare.
Lì, la vita conduce tra i fondali abissali e bui, luce del sole non perfora.
Il silenzio assoluto!
Riemergo dal tuffo, risalgo e guadagno la riva.
Il sole beve la mia allegria, la brezza m’avvolge in braccia d’amore, il silenzio si sazia dell’emozioni.
Da questo balcone la fantasia e la realtà nel presente coabitano, nel ieri di rimpianti e avvenimenti.
Tutto scorre e scompare, tutto si ripropone e tutto si affronta!
Immergersi nel silenzio è salutare, si trova la via e il giusto andare.
Adesso  indosso di nuovo la maglia del silenzio e riscaldo al suo tepore.

Rita Vieni


Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.


Consigli pratici per uccidere mia suocera di Giulio Perrone

Una immagine visiva, un incipit descrittivo quasi a sfiorare un futuro. Presagio? Sì, infatti, l’intreccio durante l’analisi accura...