lunedì 18 agosto 2014

IO

Trascorro gli attimi, immortalo le emozioni, vivo in luce e buio.
Non fermo il tempo, impossibile!
I miei attimi li sommo, li riciclo, li evidenzio, li immortalo, li getto in un cantuccio ad ammuffire, li incenerisco.
Gli attimi nel ciclo di vita all'ombra o al sole dei sentimenti!
Gli attimi come  fremiti, vagiti urlanti al mondo, si scontrano con realtà negative, si cullano a realtà positive, vivono e muoiono, agiscono e dichiarano.

I miei attimi, preziosi, respiri sull’onda e sott’acqua, in collina tra aria rarefatta e il respiro concentrato, io. 

Rita Vieni

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.



Consigli pratici per uccidere mia suocera di Giulio Perrone

Una immagine visiva, un incipit descrittivo quasi a sfiorare un futuro. Presagio? Sì, infatti, l’intreccio durante l’analisi accura...