domenica 18 maggio 2014

APPARENZA

Constatare che l’apparenza è la maschera che indossata diviene sé in sé d’adesso, tra il punto d’equilibrio dell’io in rapporto all’esterno, all’intorno che gira, muove, sosta e ricomincia.
Io e gli altri!
Una soluzione relativa che si discosta dall’assoluto per bastare alla possibile certezza che appaga tutto e tutti.
Ma fino a quando?
Fino al gioco delle parti, fino alla soluzione finale: svelarsi, anche se l’egoismo farà razzia!

Rita Vieni

  Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.


Consigli pratici per uccidere mia suocera di Giulio Perrone

Una immagine visiva, un incipit descrittivo quasi a sfiorare un futuro. Presagio? Sì, infatti, l’intreccio durante l’analisi accura...