sabato 17 maggio 2014

AMORE

Scintilla inaspettata  la voglia d’esserci.
Occhi curiosi, mani nell’istante della scoperta.
Tutto parla, l’appartenenza regalo in cuori amanti.
L’amore conduce, appartiene e sazia.
Amare nelle stagioni della vita nei giorni che scorrono senza pause e fermate.
Inseguendo i sogni, annusando la realtà, il perché tra due opposte visioni.
Forse nei giorni ,nel divenire, più i motivi d’amare e meno respiri che hanno il sentore dell’avventura.
Ascoltare, vivere, crescere nella gioia del per sempre!

Rita Vieni

 Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni.





CU’ SUGNU

Sugnu forsi cu’ furriannu cerca se stissa, o forsi cu’ ‘nqueta   cerca postu o’ munnu? Iò nun sacciu cu’ sugnu e chi vogghiu, ...